Registrazione | Login
 
mercoledì 20 novembre 2019
I trattamenti
   Riduci

 

 

 

Rieducazione del pavimento pelvico

 


  
   Riduci

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                         TNM Taping NeuroMuscolare

 

 


  
 I trattamenti Riduci

 

 

 

 

 

Nei trattamenti di rieducazione neuromotoria viene eseguito il metodo BOBATH: si tratta di interventi rivolti, in particolare a pazienti con malattie neurologiche che presentano disturbi del movimento e della sensibilità, problemi di cooordinazione e di equilibrio oltre a difficoltà nel camminare e nei cambi di posizione (ad es. alzarsi e sedersi).

Per patologie riguardanti la colonna vertebrale, ossia mal di schiena dovuti ad una deformazione dei tessuti molli del rachide causata da abitudini posturali scorrette, traumi, sollevamento di oggetti pesanti in modo improprio, si utilizza la tecnica neozelandese MC KENZIE, indicata anche a seguito di interventi neurochirurgici. Si procede sottoponendo il paziente ad una valutazione iniziale per poi proporre posture ed esercizi specifici correttivi da ripetere anche a casa. Il terapista imposta un programma di trattamento da eseguire a casa suggerendo una serie di indicazioni utili per prevenire successive ricadute.

La TERAPIA MANUALE consiste in un intervento del fisioterapista non mediato da apparecchiature. Tramite pressioni, sovrapressioni e stiramenti si vuole aumentare la capacità di movimento, ridurre il dolore o migliorare la stabilità articolare.

LES  POMPAGES  articolari e muscolari sono manovre di terapia manuale che consistono nella messa in tensione del tessuto, un mantenimento ed un rilasciamento. I risultati che si ottengono sono molteplici: effetto sedativo, allungamento muscolare, aumento del flusso circolatorio ed escursione articolare.

La ginnastica propriocettiva stimola la cosiddetta sensibilità che riguarda il senso di posizione ed i movimenti del corpo nello spazio. Si lavora sull'equilibrio e sulle stimolazioni che provengono dalla pianta dei piedi. E' indicata in ambito ortopedico e traumatologico, anche post intervento.

Il linfodrenaggio  manuale (metodo VODDER) è una tecnica che può essere applicata su tutto il corpo. Si agisce sul carico linfatico drenandolo: in questo modo il tessuto connettivo si svuota, cambia consistenza e diventa più morbido. E' indicato per gli edemi in generale, cicatrici, sinusite, per alcune forme di cefalea e a seguito di mastectomie. Il linfodrenaggio è caratterizzato da un tocco molto delicato, lento e ripetitivo ed ha un effetto rilassante, antistress e analgesico. Indicato per gli sportivi come trattamento decontratturante in quanto rimuove acido lattico.  Talvolta è associato a bendaggi compressivi o LINFOTAPING.


La MASSOTERAPIA consiste in massaggi settoriali o estesi a tutto il corpo con olii essenziali, a scopo terapeutico o per benessere. Al beneficio fisico si associa l'efficacia delle essenze naturali.

Nella GINNASTICA DOLCE vengono proposti esercizi a corpo libero utilizzando piccoli e specifici attrezzi. Si può svolgere in piedi o al tappeto.

La RIFLESSOLOGIA PLANTARE è il massaggio zonale del piede, che favorisce il riequilibrio della persona sia da punto di vista energetico che spirituale. L'antica tradizione cinese ispira questa tecnica che considera l'uomo come un insieme armonico di mente, corpo e anima. E' un valido trattamento per il benessere della persona.

La DIATERMIA (TECARTERAPIA) effettua un trasferimento energetico capacitivo o resistivo applicando ai tessuti del corpo un campo elettromagnetico che, modulato in modo opportuno, agisce selettivamente su fasci muscolari, tendini, articolazioni, ossa, vasi. La modalità capacitiva e resistiva, la potenza utilizzata, la frequenza e la posizione degli elettrodi rappresentano le variabili che determinano gli effetti desiderati. Può essere usata in modo statico posizionando l'elettrodo in punti precisi del corpo che vogliamo trattare. In modo dinamico : muovendo l'elettrodo sul corpo del paziente oppure tenendo l'elettrodo fermo il terapista esegue manovre di terapia manuale. La Tecarterapia ha numerosi campi di applicazione che spaziano dalla medicina sportiva alla reumatologia, alla riabilitazione, alla ortopedia, alla flebolinfologia.

Il Taping NeuroMuscolare è una tecnica basata sull'utilizzo di un cerotto elastico impermeabile, ipoallergenico. Varie tipologie di applicazione ne diversificano gli effetti: decontratturante sui muscoli, decompressivo sulle articolazioni, drenante sul sistema linfatico (linfoTaping). Il TNM non è un farmaco, la sua azione terapeutica è biomeccanica e garantisce la massima libertà di movimento.

Il perineo, cioè l’insieme delle strutture muscolari, legamentose, tendinee che chiudono inferiormente il bacino, è sollecitato continuamente dal peso del nostro corpo ma è soprattutto è quotidianamente impegnato a contrastare gli aumenti di pressione che si possono subire occasionalmente (sollevando le borse della spesa, prendendo in braccio il bambino, tossendo, starnutendo, saltando), oltre che alle condizioni croniche (stitichezza).

 La funzionalità del pavimento pelvico è messa a dura prova in particolare in due periodi fondamentali della vita di una donna: il post-partum e la menopausa.

 Nel parto naturale la distensione delle strutture muscolo-legamentose durante l’espulsione e la necessità, a volte, di effettuare episiotomie (tagli chirurgici per aumentare il diametro del canale vaginale), mettono a dura prova le capacità contrattili ed elastiche del perineo.

 Nella menopausa, in conseguenza di un nuovo assetto ormonale, si assiste ad un fisiologico impoverimento di fibre muscolari  a carico del perineo, che perde forza e resistenza.

 Quando il pavimento pelvico è debole si possono riscontrare incontinenza urinaria e prolasso uro-genitale, patologie fortemente diffuse nella popolazione femminile, che incidono in modo importante sulla qualità della vita delle pazienti affette.

 Talvolta le problematiche si sommano: una situazione di sintomatologia lieve, presente a seguito di una gravidanza ma mai affrontata, spesso evolve fino a diventare evidente negli anni della menopausa, diventando più impegnativa per quanto riguarda la possibile cura.

 Altro campo di azione è quello della cronicità, ovvero di tutte quelle condizioni che non sono state prevenute ma ancora non tanto gravi da dover essere operate e che possono essere gestite con la riabilitazione per diminuire la sintomatologia e arrestare l’evoluzione del problema.

 La riabilitazione si pone di fronte a queste problematiche con un approccio sia di tipo preventivo (per tale motivo dovrebbe essere effettuata in modo sistematico dopo il parto), sia di tipo terapeutico, cioè quando i sintomi sono gia evidenti.

 Tra le tecniche che RIABILITA mette a disposizione delle proprie pazienti ci sono:

 CHINESITERAPIA PELVIPERINEALE: consiste nella presa di coscienza dell’area perineale e nell’esecuzione di esercizi attivi di contrazione e rilasciamento della muscolatura, evitando l’eventuale interferenza di muscoli accessori quali glutei addominali adduttori.

BIOFEEDBACK TERAPIA: aiuta la paziente a diventare consapevole dell’area perineale attraverso grafici che rappresentano l’attività muscolare.

STIMOLAZIONE ELETTRICA FUNZIONALE: è una tecnica passiva che utilizza appositi elettrodi ed impulsi elettrici assolutamente indolori  che stimolano i muscoli del pavimento pelvico.

 Durante il primo incontro la paziente è informata, anche col supporto di materiale scientifico circa l’area da trattare e sulle varie possibilità di approccio terapeutico. In seguito il fisioterapista  compila insieme alla paziente delle schede di valutazione, utili per programmare un piano di intervento riabilitativo personalizzato.

 

Riabilita di Cinzia Bassan, Via Molino 43, 46010 San Silvestro, Curtatone , Mantova  Tel Cell.339 6560267 


 Stampa   
Dichiarazione per la Privacy | Condizioni d'Uso
Home |  Il centro |  I trattamenti |  Dove siamo |  Chi siamo |  Contatti
Copyright (c)